1 Dicembre 2015

L'INTERFEROMETRIA RADAR TERRESTRE

nella professione del geologo e dell'ingegnere

(Crediti CFP INGEGNERI: 6 - Crediti APC GEOLOGI: 6)

 

2 Dicembre 2015

L'INTERFEROMETRIA SAR SATELLITARE

nella professione del geologo e dell'ingegnere

(Crediti CFP INGEGNERI: 6 - Crediti APC GEOLOGI: 6)

Seminari organizzati da NHAZCA S.r.l. e Ordine degli Ingegneri della Provincia di Milano



L'Interferometria SAR Satellitare

nella professione del geologo e dell'ingegnere

(2 Dicembre 2015)

Obiettivi del seminario

La crescente disponibilità di satelliti in grado di fornire dati radar ad alta risoluzione, con una frequenza di acquisizione delle immagini sempre maggiore, e gli sviluppi delle tecniche di analisi dei dati hanno reso disponibile un’offerta di informazioni senza precedenti e in costante crescita per il futuro. Inoltre, per vaste aree del pianeta sono disponibili moltissime immagini acquisite dai primi anni ’90 che consentono di eseguire analisi degli spostamenti di terreno e strutture avvenuti in passato.

Nell’ultimo decennio l’Interferometria SAR satellitare (InSAR) si è affermata come valido strumento nella pratica ingegneristica. Un corretto utilizzo dei dati interferometrici, tuttavia, richiede la conoscenza dei principi di base della tecnica e delle possibili applicazioni in campo professionale. L’obiettivo del seminario è quello di consentire ai professionisti di apprendere le potenzialità offerte dalle tecniche InSAR per l’indagine degli spostamenti passati e il monitoraggio di quelli futuri per la risoluzione di problematiche geologiche ed ingegneristiche.

 

A chi è indirizzato

  • Tecnici & Liberi Professionisti;
  • Geologi/Ingegneri operanti in enti e PA (anche piccole, come i comuni);
  • Geologi/Ingegneri di società pubbliche o private operanti nei seguenti settori:
    • Gestione infrastrutture viarie (strade, autostrade, ferrovie etc.);
    • Oil & Gas;
    • Energia & Ambiente (gestione infrastrutture idroelettriche, impianti che interagiscono con l'ambiente, discariche, etc.);
    • Monitoraggio geotecnico e strutturale;
    • Grandi società di costruzioni;
  • Studenti in Geologia/Ingegneria che vogliono approfondire la conoscenza dello strumento InSAR.

Principali argomenti affrontati

  • Le basi teoriche delle tecniche interferometriche SAR satellitari;
  • I dati d’archivio e loro caratteristiche;
  • Metodi di misura degli spostamenti del suolo e delle strutture;
  • Vantaggi e limiti delle principali tecniche e prodotti InSAR;
  • I satelliti presenti e futuri: le caratteristiche dei dati SAR di nuova generazione;
  • L’uso dei prodotti InSAR per lo studio del territorio e per applicazioni ingegneristiche.

L'Interferometria Radar Terrestre

nella professione del geologo e dell'ingegnere

(1 Dicembre 2015)

Obiettivi del seminario

Negli ultimi anni si è assistito all’impiego sempre più diffuso di tecniche di telerilevamento nella pratica ingegneristica. In particolare, numerosi lavori scientifici hanno provato l’efficacia dell’Interferometria Radar Terrestre nel campo del monitoraggio geotecnico e strutturale, fornendo eccellenti risultati, se paragonati a quelli ottenuti con le convenzionali tecniche di indagine.

L’obiettivo del seminario è quello di fornire una panoramica sulle caratteristiche e i principi di funzionamento della tecnica, sull’interpretazione dei dati e sui principali vantaggi offerti per la risoluzione di problematiche geologiche ed ingegneristiche.

 

A chi è indirizzato

  • Tecnici & Liberi Professionisti;
  • Geologi/Ingegneri operanti in enti e PA (anche piccole, come i comuni);
  • Geologi/Ingegneri di enti pubblici e/o società private operanti nei seguenti settori:
    • Gestione e manutenzione di infrastrutture viarie (strade, autostrade, ferrovie etc.);
    • Energia & Ambiente (gestione infrastrutture idroelettriche, impianti che interagiscono con l'ambiente etc.);
    • Gestione delle emergenze (anche per scopi di Protezione Civile);
    • Monitoraggio geotecnico e strutturale;
    • Grandi società di costruzioni;
  • Studenti in Geologia/Ingegneria che vogliono approfondire la conoscenza dello strumento InSAR.

Principali argomenti affrontati

  • Le basi teoriche dell’Interferometria Radar;
  • Principi operativi della tecnica Interferometrica Radar terrestre;
  • I dati Radar terrestri e le loro caratteristiche;
  • L’interpretazione dei dati Radar terrestri;
  • L’Interferometria Radar terrestre in ambito ambientale ed ingegneristico.

Docenti confermati

Francesca Bozzano

Sapienza - Università di Roma

Laureata in Scienze Geologiche presso Sapienza - Università di Roma nel 1987, Dottore di Ricerca in Scienze della Terra dal 1992, Ricercatore presso Sapienza Università di Roma dal 1991 al 2000, Professore Associato dal Novembre 2000 e Professore Ordinario dal 2013 nella stessa Università presso la sezione di Geologia applicata all’Ingegneria del Dipartimento di Scienze della Terra. È Direttore del CERI – Centro di ricerca sulla previsione, Prevenzione e Controllo dei Rischi Geologici. È stata autore o coautore di oltre 70 lavori pubblicati su riviste internazionali e italiane e atti di conferenze internazionali o italiane relativi all’analisi di stabilità dei pendii, fenomeni franosi, caratteristiche geotecniche e composizionali, geologia del sottosuolo, indagini geologiche.

Alessandro Brunetti

NHAZCA S.r.l.

Laureato in Geologia Applicata all’Ingegneria e alla Pianificazione del Territorio presso Sapienza - Università di Roma nel 2009, è Project Manager di NHAZCA S.r.l. dove si occupa dell’applicazione di tecniche di telerilevamento per la mitigazione dei rischi naturali e antropici. Responsabile del supporto o del coordinamento di numerosi progetti di ricerca e sviluppo dedicati ad applicazioni dell’Interferometria Radar Terrestre in ambito geologico ed ingegneristico. Relatore nell’ambito di numerosi corsi di formazione professionale ed autore di numerose pubblicazioni scientifiche relative al monitoraggio con tecniche avanzate di telerilevamento.

Paolo Clemente

ENEA

Laureato in Ingegneria Civile-Edile presso l’Università Federico II di Napoli nel 1983 e Dottore di Ricerca in Ingegneria delle Strutture dal 1992. In ENEA dal 1985, è attualmente Dirigente di Ricerca. I suoi principali campi di interesse sono: Analisi dinamica sperimentale delle strutture, Identificazione strutturale, Sviluppo e applicazione di moderne tecnologie antisismiche, Protezione sismica di beni culturali, Ponti di grande luce, Ponti ad arco in muratura, Adeguamento sismico con tecnologie innovative. È stato professore a contratto alla Facoltà di Architettura dell’Università Sapienza di Roma, alla Facoltà di Ingegneria dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria e alla Facoltà di Ingegneria dell’Università di Trento. Ha partecipato a numerosi progetti di ricerca sia in campo nazionale che internazionale. È autore di circa 250 lavori scientifici in diversi campi dell’ingegneria strutturale e di alcuni brevetti.

Alessandro Coletta

Agenzia Spaziale Italiana

Laureato in Fisica presso "La Sapienza" Università di Roma, è direttore di missione del sistema radar duale COSMO-SkyMed per l'osservazione della terra. E' stato responsabile scientifico operativo della missione di astronomia delle alte energie "BEPPOSAX" per il quale ha vinto il BRUNO ROSSI PRIZE 1998 conferito dalla American Astronomical Society per le scoperte realizzate dal Satellite BeppoSAX nel campo dei Gamma-Ray Bursts. È autore e co-autore di un libro e di numerosi articoli in ambito scentifico e spaziale. É stato invitato in qualità di docente a molti seminari nazionali ed internazionali di settore e come esperto per interviste giornalistiche, radiofoniche e televisive.

Luca Dei Cas

ARPA Lombardia

Laureato in Scienze Geologiche presso l’Università degli Studi di Milano nel 1994. Ha redatto numerosi studi geologici inerenti la sistemazione di dissesti e movimenti franosi, la pianificazione e le sistemazioni idraulico forestali in ambiente alpino. Dal 2009 è Dirigente del Centro di Monitoraggio Geologico di ARPA Lombardia dove ha progettato oltre trenta reti di monitoraggio geologico, volte al controllo dei fenomeni franosi, utilizzando le più moderne tecnologie per il rilevamento, l’analisi e la trasmissione dei dati significativi nelle attività di prevenzione. Relatore in decine di corsi e convegni è autore di numerose pubblicazioni sul monitoraggio geologico ed i fenomeni franosi.

Alessandro Ferretti

Tele-Rilevamento Europa - T.R.E. Srl.

Laureato cum laude in Ingegneria Elettronica al Politecnico di Milano nel 1993, master in Information Technology presso il CEFRIEL con specializzazione in elaborazione numerica dei segnali, nel 1997 consegue il dottorato di ricerca. E’ co-inventore, insieme ai Prof. Rocca e Prati, della tecnica PSInSAR™ (tecnica ulteriormente migliorata con l’algoritmica SqueeSAR™, di cui è co-inventore). Nel 2000 con i professori Rocca e Prati costituisce la società Tele-Rilevamento Europa – T.R.E. Srl (TRE), primo spin-off del Politecnico di Milano, di cui è Amministratore Delegato. Dal 2008 è Presidente del consiglio di amministrazione della filiale TRE Canada Inc. Insieme a Fabio Rocca è stato insignito del premio ENI Award 2012, “Nuove frontiere degli idrocarburi”, sezione Upstream. Autore di centinaia di pubblicazioni scientifiche internazionali, nel 2014 ha pubblicato il libro “Satellite InSAR Data: Reservoir Monitoring from Space “ (EAGE Educational Tour – EET9) ed è tuttora istruttore EAGE.

Paolo Mazzanti

NHAZCA S.r.l.

Laureato in Geologia Applicata e Dottorato di Ricerca in Scienze della Terra. Paolo è ricercatore e docente di Telerilevamento presso il Dipartimento di Scienze della Terra di Sapienza - Università di Roma e co-fondatore e Amministratore Delegato di NHAZCA S.r.l.. È autore di oltre 60 pubblicazioni scientifiche su riviste internazionali e relatore presso numerosi corsi internazionali in materia di rischi naturali, monitoraggio e telerilevamento. È stato invitato come relatore presso numerose Università e centri di ricerca in numerosi paesi (Italia, Francia, Norvegia, Austria, Belgio, Germania, USA, Brasile, Portorico, Hong Kong). È responsabile di numerosi progetti di consulenza nell'ambito delle gallerie, frane, opere infrastrutturali. E' organizzatore dell'International Course on Geotechnical and Structural Monitoring". Nel 2011 ha ricevuto il primo premio nell'ambito del Symposium on Field Measurements in Geomechanics (FMGM) a Berlino, per un lavoro sul monitoraggio di frane con sistemi radar.

Alfredo Rocca

NHAZCA S.r.l.

Laureato in Scienze Geologiche presso Sapienza - Università di Roma nel 2010, Dottore di Ricerca in Scienze della Terra dal 2014 con una tesi sull’Interferometria SAR satellitare applicata ai processi di deformazione del terreno, è attualmenente Project Manager di NHAZCA S.r.l. dove si occupa della gestione di progetti di consulenza su tematiche di rischi naturali e legati alle infrastrutture.
È stato autore o coautore di articoli e diversi lavori pubblicati su riviste internazionali e italiane e atti di conferenze internazionali o italiani relativi al monitoraggio con tecniche avanzate di telerilevamento.

Registrazione

Quota d'iscrizione:

L'Interferometria Radar Terrestre nella professione del geologo e dell'ingegnere (01/12/2015): 150,00 € (+IVA*).
L'Interferometria SAR Satellitare nella professione del geologo e dell'ingegnere (02/12/2015): 150,00 € (+IVA*).

La registrazione ad entrambi i seminari darà diritto al 25% di sconto sulla quota complessiva di iscrizione.

Si ricorda che la registrazione è aperta a tutti i tecnici interessati ad approfondire la conoscenza dello strumento InSAR e che sarà consegnato un regolare attestato di partecipazione.

*L'IVA sarà applicata solo nel casi previsti dalla normativa vigente

In caso di problemi durante la registrazione preghiamo di contattare la segreteria organizzativa all'indirizzo: registrazione@interferometria.it

 

*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
Registrati

Contatti

NHAZCA S.r.l.

Via Cori snc (Metro C Area)
00177 - Roma
Italia
Partita IVA: 10711191006
REA: RM-1250972

Email: info@interferometria.it

Tel.: (+39) 06 9521 6501
Fax: (+39) 06 9521 6550
*
*
Invia

Come raggiungerci

Il corso si terrà presso: 

Ordine degli Ingegneri della Provincia di Milano
Via Andrea Doria 9, 20124 Milano

La sede del corso si trova a poche centinaia di metri dalla stazione di Milano Centrale ed a pochi passi dalla fermata di Caiazzo della linea metropolitana 2 (Linea Verde ).
E' facilmente raggiungibile in circa 5 minuti a piedi dalle fermate di Loreto della linea 1 (Linea Rossa) e quella di Centrale della linea 3 (Linea Gialla). Tra le linee di superficie sono molto comodi il tram n.1 ed i bus n. 90, 91 e 92.